Ciao mondo!!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Ahi Maria – Rino Gaetano

 

E quando tramonta il sol una canzone d’amor

da baja a salvador oh Maria per te canterò.

da quando sei andata via da quando non ci sei più

da quando la pasta scotta non la mangio più

ahi Maria chi mi manca sei tu

 La mattina mi alzo tardi e dormo finchè mi va

e il caffè me lo portano a letto due bionde in tutù

ahi Maria chi mi manca sei tu

 La notte vado a ballare per cancellare i sogni miei

da qualche tempo ho più donne del d.j.

ahi Maria ma tu non ci sei.

E questo sapore strano che è fatto di libertà

mi dice che oggi qualcosa è cambiato in me

ahi Maria non sei più con me

 E quando tramonta il sol una canzone d’amor

 da Baja a Salvador oh Maria canterò oh oh

ahi Maria por ti cantarè.

L’acqua mi fa un po’

male la birra mi gonfia un po’

vado avanti tristemente a champagne e bon-bon

 ahi maria mi manca il tuo amor.

Il mio caimano nero piangendo mi confidò

che non approvava il progetto del " metrò "

ahi Maria da te tornerò

 L’Himalaia era lontano l’ascensore lì non c’è

ma il vecchio saggio indiano ha predetto che

ahi Maria ritorni da me.

Sebbene ho più soldi in tasca e donne ne ho troppe ormai

 sebbene il tuo cane fuori non porto più

ahi Maria chi mi manca sei tu.

E quando tramonta il sol una canzone d’amor

da Baja a Salvador oh Maria canterò oh oh

ahi Maria por ti cantarè.

C’era una donna a Baja s’ubriacava di noia e sakè

 sotto una vecchia sequoia ballava il samba e cantava per me.

un presentatore alla radio in un armadio provava il suo show

teneva un quiz a puntate e chiuso tutta l’estate restò.

Il caimano distratto imitava il gatto e faceva bau-bau

perchè studiava le lingue e voleva alle cinque il suo tè.

mi disse un vecchio fachiro tu non sei un emiro in gilet

mi consigliò senza imbroglio di non bere petrolio alle tre.

C’era una donna a Baja s’ubriacava di noia e sakè

sotto una vecchia sequoia ballava il samba e cantava per me.

Un presentatore alla radio in un armadio provava il suo show

 il caimano distratto imitava il gatto imitava il gatto

e diceva no imitava il gatto il caimano distratto

c’era una donna a Baja una vecchia signora

un presentatore alla radio un vecchio fachiro

un vecchio fachiro un ricco emiro

 

 

Pubblicato in Musica | Lascia un commento

esercizi di ginnastica

Esercizi per le gambe 
Un primo esercizio basilare è il cosiddetto “squat”:
si mettono i piedi paralleli, la schiena dritta e si piegano le ginocchia.
In questo esercizio il consiglio che viene dato, per far lavorare bene tutti i muscoli situati dietro le gambe (ischiocrurali) e in parte anche i glutei, è di “cercare la sedia” con il sedere portando il peso del corpo sui talloni.
Una variazione di questo esercizio è di mettere i piedi un po’ divaricati, facendo intervenire in tal modo l’interno coscia: il meccanismo è lo stesso del precedente solo che questa volta le ginocchia sono direzionate verso la punta del piede. L’allenamento prevede che, all’inizio, si facciamo almeno tre serie per 10 volte di ogni esercizio, dopo due settimane si può passare a tre serie per 15 volte. Quando si è sufficientemente allenati, si possono utilizzare inoltre pesi da posizionare sopra le spalle (ad esempio bilancieri).
 
Altri esercizi per le gambe sono gli “affondi”:
si mette la gamba destra avanti e la sinistra dietro, con un apertura abbastanza ampia, si scende piegando le ginocchia quasi fino a sfiorare terra e poi si cambia gamba. Il peso del corpo, in questo caso, deve essere mantenuto al centro tra le due gambe. Bisogna ripetere l’esercizio per tre serie da 8 per gamba e aumentare, dopo un tempo prestabilito di allenamento, a tre serie per 10/15 volte. Anche qui l’utilizzo dei pesi migliorerà la tonicità, la resistenza e la forza muscolare.
 
Esercizi specifici per i glutei.
Posizionarsi a quattro zampe, con le mani poggiate a terra, la pancia in dentro per salvaguardare la schiena, la gamba destra distesa, con il piede a martello e la punta rivolta un po’ verso l’esterno. Saliamo e scendiamo 20 volte per 3 serie a gamba, stando bene attenti a non inarcare la schiena. Dopo aver finito ritorniamo sulla prima gamba, questa volta la manteniamo piegata e di nuovo saliamo e scendiamo per 20 volte a serie.
 
Ricordatevi in tutti gli esercizi di respirare: buttare fuori l’aria quando si contrae il muscolo interessato e prenderla quando si rilascia. Cercate, inoltre di fare questi esercizi a giorni alterni .
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Pubblicato in dieta e peso forma | Lascia un commento

bolero di ravel

Pubblicato in Musica | Lascia un commento

Discussione su moi meme

 

Citazione

moi meme

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

facebook

Pubblicato in Intrattenimento | Lascia un commento

se telefonando

 
 
Lo stupore della notte
spalancata sul mar
ci sorprese che eravamo sconosciuti
io e te.
Poi nel buio le tue mani
d’improvviso sulle mie,
è cresciuto troppo in fretta
questo nostro amor.
Se telefonando
io potessi dirti addio
ti chiamerei.
Se io rivedendoti
fossi certa che non soffri
ti rivedrei.
Se guardandoti negli occhi
sapessi dirti basta
ti guarderei.
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito.
Se telefonando
io volessi dirti addio
ti chiamerei.
Se io rivedendoti
fossi certa che non soffri
ti rivedrei.
Se guardandoti negli occhi
sapessi dirti basta
ti guarderei.
Ma non so spiegarti
che il nostro amore appena nato
è già finito
Pubblicato in Musica | Lascia un commento